Il poker è per tutti uno skill game?

Varianza nel poker Facce offrire

Cerchiamo di capire meglio questi due capisaldi di tutta la disciplina. Tweet Come abbiamo visto nella prima parte dell'articolo la varianza ci spiega quanto siano scostati dalla media attesa i nostri risultati di gioco. Spieghiamoci meglio. Se io dovessi calcolare la varianza dell'uscita del numero uno su tiri di un dado dovrei come minimo sapere la probabilità di uscita del numero uno. Mi si dovrebbero quindi rendere note le facce complessive del dado e nel caso in cui queste siano sei avrei probabilità che il numero richiesto sia quello risultante dal lancio. Ma se invece il dado ogni volta fosse diverso e dunque le facce non fossero fissate? Semplicemente non avrebbe senso parlare di varianza.

SITO VIETATO AI MINORI DI ANNI 18

Poker Cash Game Uno degli argomenti più difficili da spiegare al giocatore, generoso ma neofita, di questo meraviglioso divertimento è il concetto che possa, davvero, perdere anche se è vincente. Non è un controsenso? No, per assenza. Qualche mese fa scrissi un capitolo sulla varianza dove, in maniera basilare, cercavo di spiegare il concetto di come si possa in effetti calare anche senza essere perdenti per un periodo abbastanza sostenuto. Il giocatore di poker soffre, praticamente sempre a inferiore che non ti chiami Ivey, Brunson o poco altro ancora — in Italia temo forse il solo Pescatori ne sia esente di una misteriosa sindrome da negativo; nemmeno i apice pro ne sono esenti. Se le cose vanno male si vede ingiustamente, poco conta che in fin dei conti il ns bankroll regga gli swing. Quando parlo di mindset, attuale è uno dei punti chiave.

Standard deviation e la varianza nel poker

Dunque, che devo fare, evidentemente sono adatto io a non riuscire a spiegarmi. Anche perché tutti talmente ossessionati dalle percentuali da non riuscire a assistere oltre. Non ci piove, è abbozzo nelle formule matematiche. Il problema è che appunto nel lungo periodo siamo tutti morti. Quello che cerco di dire è che nel gioco entrano in campo diversi fattori e non solo quelli misurabili tramite le percentuali, ma anche quelli dovuti semplicemente al caso che non è misurabile.

Video consigliati

Essendo costituita da due facce, in accidente di 10 lanci ci si aspetterebbe di dove veder capitare 5 volte testa e altrettante croce. Esiste difatti una varianza negativa e una modificazione positiva in base al fatto affinché il dato ottenuto sia superiore oppure inferiore a quello atteso. Ecco perché studiare un modo infallibile su come battere la varianza assicura un accrescimento esponenziale delle probabilità di vincita. Come battere la varianza poker? Essendo giorno da un calcolo matematico in cui non tutte le variabili sono sul piatto, è pressoché impossibile trovare un metodo certo su come battere la varianza.

Definizione di standard deviation

Lascia un commento su Il poker è per tutti uno skill game? Se avete mai avuto la sciagurata archetipo di avventurarvi in questo tipo di conversazione con amici e conoscenti, reg e non, probabilmente vi siete accorti che il rischio finisca tutto a mani in faccia e brutte maniere è moderatamente elevato; vi sarete ancora resi conto che alla fine chi parte con una opinione ben definita rimarrà sulla sua posizione a astrarre dal proseguo della conversazione, il affinché la rende anche abbastanza inutile. La faccenda è molto più complessa di come appare a prima vista e dipende da molti fattori: dipende da cosa intende ciascuno per skill e fortuna, da cosa intende come probabilità accettabile che un tale scenario si verifichi, dalla varianza intrinseca della ammaestramento che si gioca, dal volume di gioco totale e dal winrate di ogni giocatore. Nel primo caso ipotizziamo un giocatore che gioca nei ritagli di tempo e che fa esclusivamente 50k mani, mentre il secondo è un giocatore uguale al primo bensм che gioca in maniera più assidua e macina ben k mani. Nel primo caso ipotizziamo un giocatore affinché o gioca online nei ritagli di tempo, oppure più semplicemente gioca live e che fa solamente tornei, finché il secondo è un giocatore insieme profitto medio atteso uguale al antecedente ma che gioca in maniera più assidua e macina ben 10k tornei. Conclusioni Da queste simulazioni che possiamo facilmente trarre due conclusioni: — La skill è il fattore primario affinché massimizza le nostre chance di affermazione — La fortuna incide tanto più quanto il volume di gioco è ridotto Tornando alla domanda iniziale, abbiamo visto come skill e fortuna siano due fattori che fanno parte della natura del gioco e che hanno entrambe un ruolo fondmanetale nella curricolo di qualunque giocatore, sia esso un regular professionista o un amatore. Bene, spero di avervi dato dagli utili spunti di riflessione e di colloquio per le prossime litigate tra amici. Per questo articolo è tutto, ringraziamenti della lettura e se vi è piaciuta continuate a seguirci anche sui nostri canali FaceBook, Instagram e YouTube per rimanere sempre aggiornati sul nostro lavoro. A presto.

63 64 65 66 67 68 69
Back To Top
×Close search
Search